I lunedì di primavera: i colori della salute (seconda parte)

Lunedì scorso ci eravamo lasciati parlando dei colori della frutta e della verdura, abbiamo scoperto infatti che ogni colore è associato a preziose proprietà. Variare il loro consumo ogni giorno ci assicura un pieno di vitamine, sali minerali, anti ossidanti che combattono ogni giorno i radicali liberi.

Abbiamo visto il Bianco e l’Arancione.

Vediamo gli altri colori dell’arcobaleno!

ROSSO

Dove si trova:

Pomodoro, Barbabietola, peperone rosso, radicchio

Pompelmo rosa e rosso, fragola, ribes, ciliegia, anguria, melograno, lampone.

 

Proprietà:

Il colore rosso è attribuibile al licopene, una molecola con importanti proprietà antiossidanti che protegge dai danni derivanti dall’esposizione ai raggi ultravioletti (UV), tumori e malattie cardiovascolari. Contengono anche antocianine.

 

BLUVIOLA

Dove si trova:

Melanzana, cavolo cappuccio rosso, cipolla rossa.

Frutti di bosco: mirtillo, mora, ribes nero, uva, prugna, fico, sambuco, susina.

 

Proprietà:

Il colore è attribuibile alle antocianine, flavonoidi con riconosciute proprietà antiossidanti e preventive nei confronti di mutagenesi e carcinogenesi. Contengono anche carotenoidi, vitamina C, potassio e magnesi.

 

GIALLOVERDE

Dove si trova:

Fave, cetriolo, broccolo, piselli, spinaci, zucchine, avocado, insalata, asparago, carciofo, fagiolino, peperone verde, agretti, bieta, cicoria, lattuga, rucola, basilico, prezzemolo, menta.

Kiwi, uva bianca

 

Proprietà:

Luteina e xantina, appartenenti alle teofilline, sono correlate a un minor rischio di patologie associate all’invecchiamento, soprattutto in sede oculare. Ai glucosinolati, che liberano isotiocianati e indoli, è riconosciuta un’attività antitumorale.

La verdure e frutta dal colore verde è ricca in clorofilla, magnesio, vitamina C, acido folico.